Setterosa, Palmieri: quasi da un anno aspettiamo questo momento.

Finisce 15-6 la gara di quarti di finale fra Italia e Israele con le ragazze azzurre già con la testa alla semifinale di domani. Le giovani avversarie sono partite bene subendo, nei primi due parziali, solo un 3-0 3-1 da parte del Setterosa. Nella terza frazione le azzurre cambiano passo, tornando ai soliti ritmi. E andando a marcatura per 7 volte contro l’unica rete delle israeliane. Ultima frazione con ritorno d’orgoglio delle avversarie che riescono a chiudere il parziale in vantaggio per 4-2, con buoni spunti individuali.

Il Setterosa con Paolo Zizza
Il Setterosa con Paolo Zizza

Ma la grande gara è domani, la più importante da Rio 2016 per la nazionale femminile di pallanuoto. La partita per cui le nostre ragazze si sono sottoposte ad un lungo collegiale che ha incluso anche le feste di fine anno. Alle 20 il Setterosa affronterà l’Ungheria per staccare il tanto agognato pass per Tokyo. Fabio Conti sintetizza così: “Le ragazze sono assolutamente determinate per domani. Sappiamo che è la partita da dentro o fuori

Valeria Palmieri, capocannoniere del Setterosa del Torneo si confida:

Valeria Palmieri
Valeria Palmieri

Finalmente ci siamo. Quasi da un anno aspettiamo questo momento. Qualificarsi è il sogno di ognuna di noi e faremo di tutto per farlo diventare realtà. Abbiamo lavorato tanto e ognuna di noi sa quello che deve fare. Mi piace lo spirito di questo gruppo. Non ti nascondo che personalmente, in questo momento, ho un mix di sensazioni che non riesco nemmeno a descrivere. Ma so che appena entrerò in acqua non esisterà più nulla. Faccio un grandissimo in bocca al lupo a me e alla mia squadra. E so che abbiamo anche il supporto di tutti coloro che sono a casa a tifare per il Setterosa.

Valeria Palmieri

Filippo Sicali

Laureato in Economia e Commercio, esperto di marketing e fotografia, ho cercato di coniugare la conoscenza della composizione dell'immagine con i moderni linguaggi digitali. Co-founder nel 2019 del progetto MFSport.net, con una linea editoriale snella ma completa, che basa sull'immagine la forza comunicativa.