Crea sito

Esordio del Settebello fra luci e ombre. Bene Montenegro, Georgia e Grecia.

Esordio vincente della nazionale italiana di pallanuoto alle Super Final di World League che si è imposta sul Kazakistan per 17-11. Il coach del Settebello, Sandro Campagna, ha provato il pressing alto messo a punto nei collegiali di Siracusa e Ostia. Buoni risultati ma da valutare anche le espulsioni rimediate: 6 solo nel terzo quarto e 13 totali. Risultato mai in dubbio per la notevole differenza tecnica e atletica fra le due squadre e per una difesa avversaria largamente abbordabile. A segno tutti gli azzurri eccetto Figari con il 6/9 in superiorità numerica + un rigore: triplette di Fondelli e Damonte, doppiette di Luongo, Di Fulvio, Alesiani e Bodegas, reti di Presciutti, Aicardi e Dolce. In porta Del Lungo nei primi due tempi e successivamente Nicosia. A riposo Echenique e Figlioli. Le parole del tecnico azzurro:

world league campagna
Sandro Campagna tecnico del Settebello

Abbiamo segnato tanti gol, ma ne abbiamo anche subiti troppo. Avevo chiesto attenzione difensiva; nel terzo e quarto tempo invece sono diminuite intensità di gioco e applicazione. Quindi abbiamo preso gol evitabili con l’uomo in meno e addirittura tre in contropiede inammissibili. E’ stata una prestazione con luci e ombre. Credo sia anche normale perché non giocavamo una partita ufficiale, eccetto le amichevoli, da tanto tempo e perché siamo in pieno carico di lavoro. Passeremo le prossime settimane ad analizzare ogni dettaglio per correggere i difetti e perfezionare quello che funziona. Con la Grecia sarà tutt’altra musica perché è una squadra forte e competitiva; ci aspetterà una battaglia.

Nella prima partita di giornata il Montenegro si è imposto sugli Stati Uniti per 10-6. Partenza sottotono degli uomini capitanati da Leka Ivovic, che vanno subito sul -2. Registrata la difesa gli Ajkula prendono il largo imponendosi con ampio margine. Nella seconda gara, sempre riguardante il girone B, i padroni di casa della Georgia hanno la meglio sul Giappone per 13-12. Mattatori della giornata sono stati i geogiani Baraldi e Bitadze, autori di 9 reti in due. Nelle fila del Giappone in evidenza Inaba, autore di ben 14 tiri e 5 realizzazioni. Nell’altra partita del girone A, quello del Settebello, la Grecia ha avuto la meglio sulla Francia per 10-8. Partita molto equilibrata, sull’8 pari a 4′ dalla fine. A decidere una doppietta del greco Genidounias

Appuntamento con gli azzurri per domani alle 16:15 per l’incontro con la Grecia.

Tutti gli articoli sul Settebello

Filippo Sicali

Laureato in Economia e Commercio, esperto di marketing e fotografia, ho cercato di coniugare la conoscenza della composizione dell'immagine con i moderni linguaggi digitali. Co-founder nel 2019 del progetto MFSport.net, con una linea editoriale snella ma completa, che basa sull'immagine la forza comunicativa.

error: Content is protected !!