Crea sito

Calcio Catania: al Parco della Vittoria senza passare dal via.

Al Veneziani di Monopoli, il Catania senza passare dal via giunge al Parco della Vittoria. Nel primo impegno esterno della stagione, gli etnei si impongono per 1 a 0 grazie ad una rete di Silvestri al minuto 8° della ripresa. Mister Raffaele opta, ancora una volta, per il modulo 3 5 2. E’ un Catania incerottato quello che scende in campo al cospetto degli uomini di Beppe Scienza, rimangono a casa il portiere Santurro, il centrocampista Dall’Oglio e l’esterno Pinto.

Giuseppe Raffaele (coach Catania)
Giuseppe Raffaele (coach Catania)

Esordio in campionato per Martinez tra i pali, la linea difensiva è composta da Claiton al centro, coadiuvato dal neo arrivato Tonucci e capitan Silvestri. A centrocampo operano i due quinti Calapai e Albertini, con Vicente che agisce da play, Biondi e Rosaia sono le mezzali. Davanti confermata la coppia Sarao e Reginaldo. Il Monopoli si propone a specchio, anche per mister Scienza è 3 5 2.

I primi 45 minuti trascorrono all’insegna di una battaglia a centrocampo, condita da scontri fisici e lanci lunghi tipici di questo campionato. Già dopo 2 minuti Vicente finisce nel taccuino dell’arbitro avendo rimediato il primo cartellino giallo della partita. Non è una bella partita, fraseggi confusi e tanti passaggi imprecisi da ambo le parti. Praticamente nessuna occasione da rete, portieri inoperosi, se si esclude un tiro dalla distanza di Sarao facilmente neutralizzato dal giovane portiere pugliese Pozzer.

Per i rossazzurri, la ripresa comincia con gli stessi undici, ma il piglio egli etnei sembra diverso. Raffaele mette dentro Welbeck al posto di Vicente, che in qualche episodio aveva rischiato il doppio giallo.  Con il ganese, il Catania sembra guadagnare in qualità e dinamismo a centrocampo. Al 53° l’episodio determinante. Punizione dalla trequarti calciata da Rosaia sul secondo palo, ci mette il testone Silvestri che salta più alto di tutti e la mette dentro. Catania in vantaggio.

A questo punto i rossazzurri, prendono coraggio e tengono bene il campo, guadagnano terreno e soprattutto non rischiano nulla. I tre marcantoni in difesa sono una garanzia. Ci riprova Silvestri, in occasione di un corner, ma questa volta il portiere respinge. Entrano anche Gatto, Izco e Pecorino ma non lasciano il segno sulla partita.

Scorrono i minuti sino al 90°, la squadra di Raffaele controlla bene la gara, grazie ad una buona organizzazione difensiva e porta a casa i tre punti. Questo Catania non è esteticamente bello a vedersi ma sembra una squadra solida, difficile da sorprendere, con ampi margini di miglioramento. Adesso attendiamo conferme nel prossimo incontro, sul campo di Lentini, con la retrocessa Juve Stabia in programma Mercoledì alle 18,30.

Piero Italia

Piero Italia

Ottico con grande passione per il Calcio Catania. Da anni racconta in radio la passione rossazzura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!