Crea sito

CC Ortigia, Stefano Piccardo: migliorare difesa e profondità d’attacco.

Il Circolo Canottieri Ortigia chiude i primi due turni di Coppa Italia con 5 vittorie ed una sola sconfitta, subita dalla Pro Recco. Le prime partite ufficiali post Covid confermano la posizione che la squadra siciliana aveva conquistato prima del look down, quando era terza in campionato. Una prova importante in vista dell’inizio del campionato che vedrà impegnata la squadra siciliana sabato in casa della Florentia. Stefano Piccardo, tecnico del Circolo Canottieri Ortigia, fa il punto di questo avvio di stagione analizzando i punti di forza e debolezza della squadra.

Stefano Piccardo con la squadra del Circolo Canottieri Ortigia (Foto di Marina Marascon - Napoleggiamo)
Stefano Piccardo con la squadra del Circolo Canottieri Ortigia
(Foto di Marina Marascon – Napoleggiamo)

La deduzione più importante, alla luce di queste due ultime giornate di Coppa Italia, è che quando riusciamo a dare velocità al gioco andiamo molto bene. Quando, invece, ci sono passaggi a vuoto si perde il filo e vedi che si perde anche in qualità difensiva. Tecnicamente tra il primo e il secondo turno non ho trovato grosse differenze nel gioco dell’Ortigia. Le qualità tecniche si affineranno e miglioreranno solo giocando. La partita migliore che abbiamo disputato è, sicuramente, quella contro il Savona, giocata ad altissimo livello.

Valentino Gallo al tiro con Niccolò Rocchi in posizione di centroboa 
(Foto di Marina Marascon - Napoleggiamo)
Valentino Gallo al tiro con Niccolò Rocchi in posizione di centroboa
(Foto di Marina Marascon – Napoleggiamo)

Gli inserimenti dei due nuovi atleti sono andati bene. A Nicolò Rocchi ho chiesto di giocare cenfroboa, un ruolo al quale non è abituato. Cristiano Mirarchi sta facendo molto bene ed entrambi hanno ampi margini di miglioramento. Per quanto riguarda i ragazzi più giovani vanno inseriti anche, e soprattutto, in partite importanti. Lavorano molto bene durante la settimana e mi mettono in seria difficoltà nel momento di scegliere le formazioni. Francesco Condemi ha giocato una bellissima partita contro il Recco e Filippo Ferrero si assume sempre maggiori responsabilità. Sono molto contento di loro.

Stefano Tempesti con, di spalle, Filippo Ferrero.
(Foto di Marina Marascon - Napoleggiamo)
Stefano Tempesti con, di spalle, Filippo Ferrero.
(Foto di Marina Marascon – Napoleggiamo)

I punti da migliorare sono sicuramente la difesa e la profondità nel gioco d’attacco. La squadra esce da questi primi due turni di Coppa Italia con un bel risultato. 4 vittorie su cinque e un’ottima prestazione con la Pro Recco.

Stefano Piccardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!