Savona scivola in EuroCup, il Brescia passa ai gironi di Champions League

Champions dolceamara per le due squadre italiane impegnate nella gara di ritorno del 3° turno preliminare. Il Savona scivola in EuroCup dopo il pareggio 11 a 11, a Belgrado, contro la Stella Rossa (all’andata vittoria dei serbi 9 a 8). Il Brescia, dopo la vittoria dell’andata, batte in casa 16 a 13 il Barcelona, nonostante l’assenza del portiere titolare Tesanovic, passando alla fase a gironi. Nelle altre due gare, dopo quella dell’andata, vince anche fuoricasa lo Jadran Split, per 7 a 3, nel derby croato contro il Mladost. Nel derby ungherese, nonostante la sconfitta per 12 a 10 contro lo Szolnok, è l’OSC a brindare il passaggio del turno.

Daniel Varga, tecnico dell’OSC Budapest, passato alla fase a gironifoto credits dall’account instagram del club OSC Budapest.

Delusione Savona

Non ce l’ha fatta la squadra di Angelini a ribaltare la sconfitta per 9 a 8 subita sabato alla Zanelli. Non basta ancora un super Fondelli, in grande spolvero con le sue 4 reti, e la grande generosità al centro di Lorenzo Bruni. I liguri giocano bene ma i serbi ci mettono il fisico per ostacolarli dimostrandosi più efficaci anche sull’uomo in più. La Stella Rossa inoltre, da quest’anno, può contare, oltre ai giovani e già svezzati campioni come Tankosic e Subotic, sull’esperto centroboa Pjesivac. La partita resta in bilico fino alla fine con il Savona che, dopo essere andata sotto di 4, riesce a pareggiare e ribaltare il risultato a fine terzo tempo. la squadra di Angelini spreca l’uomo in più ad inizio quarto parziale permettendo così ai serbi di riprendere in mano gioco e risultato. Segna, per i liguri, anche il portiere Da Rold che pareggia a 26″ dal fischio della sirena per l’11 a 11 finale. Non c’è più tempo e il Savona scivola deluso in EuroCup ma consapevole di aver lottato fino alla fine. La Stella Rossa vola alla fase a gironi inserendosi nel girone B insieme a Pro Recco, Jug, Waspo Hannover, Marsiglia, Spandau, Steaua e OSC Budapest.

Andrea Deddy Fondelli sugli scudi anche nella partita contro la Stella Rossa con le sue 4 reti.

Soddisfazione in casa Brescia

Più forte degli imprevisti, più forte degli avversari. Nonostante l’assenza, dell’ultimo minuto, del portiere titolare, i ragazzi di Bovo bissano il successo ottenuto sabato in terra di Spagna e volano alla fase a gironi. I primi due tempi sono stati combattuti con gli spagnoli che hanno preso d’assalto la porta dei leoni che hanno ribattuto colpo su colpo. Decisivo il terzo parziale, vinto dai padroni di casa, che allungano fino all’11-8 con 3 uomo in più trasformati da LazicLuongo e Presciutti. Nella parte finale del quarto tempo i leoni bresciani tengono a bada la furia spagnola e controllano il match portando a casa una nuova partecipazione alla Champions. Il Brescia passa alla fase a gironi e si inserisce nel gruppo A, dove incontrerà Ferencvaros, Barceloneta, Olympiacos, Novi Beograd, Radnicki, Dinamo Tbilisi e Jadran Spalato. Un girone composta da squadre fortissime e che le vedrà protagoniste nella lotta ai 3 pass per la Final Eight in quanto il Novi Beograd è già qualificato come squadra ospitante.

Petar Tesanovic, portiere titolare dell’An Brescia.

Oggi, alle ore 12, i sorteggi delle squadre che si affronteranno nei quarti di EuroCup.

Gaetano Nardone

Sono laureato in relazioni internazionali e trasformazione dei conflitti. Dai racconti delle persone vulnerabili nasce la mia passione per la scrittura. Mi occupo da anni di migrazione ed integrazione e di Balcani dove da volontario mi sono occupato di scrittura e redazione di articoli e reportage sul campo. Lo sport, particolarmente quello di squadra, è stato sempre al centro dei miei interessi e studi, inteso come strumento di aggregazione, integrazione ed inclusione sociale.