Crea sito

World League, Settebello: 1 possibilità per rimanere nel torneo.

Una sfida, senza dubbio, tra le deluse del torneo. È quella che vedrà scendere in acqua, oggi pomeriggio, l’Italia di Sandro Campagna e la Spagna di David Martin. Le due nazionali si affronteranno, nella finale per il 3° posto, in un match con in palio l’ultimo pass disponibile per la Super Final di fine giugno in Georgia.

Francesco Di Fulvio al tiro nella partita di ieri contro il Montenegro
Francesco Di Fulvio al tiro nella partita di ieri contro il Montenegro

La squadra di Campagna, reduce dalla cocente sconfitta per 14 a 10 contro il Montenegro, proverà a rifarsi, dimenticando la brutta prestazione offerta nella partita di ieri. Contro i ragazzi di Mister Gojkovic, la nazionale italiana si è trovata sempre a rincorrere nel punteggio e solo nell’ultimo tempo ha provato a rialzare la testa.

Mister Gojkovic con la nazionale montenegrina
Mister Gojkovic con la nazionale montenegrina

Troppo tardi per recuperare il risultato, praticamente già compromesso dalla fine del secondo parziale. A fare la differenza la scarsa vena realizzativa degli azzurri in superiorità numerica e un super Lazovic che ha difeso la sua porta respingendo ogni assalto degli avversari.

Lazonic portiere del Montenegro

La squadra iberica di coach Martin può solo recriminare, per la sconfitta contro la Grecia, puntando il dito contro la sfortuna. Dopo la partita vittoriosa contro la Serbia, la sconfitta contro la nazionale greca sa di beffa. A pochi secondi dallo scadere del 4° tempo regolamentare, Argyropoulos, ha trovato il gol dalla distanza. Beffando il portiere avversario e regalando la finale ai suoi compagni.

David Martin allenatore degli spagnoli
David Martin allenatore degli spagnoli

Dopo l’iniziale svantaggio, ai greci è bastato un parziale (il 3° tempo) per recuperare lo svantaggio. E, grazie ad una super difesa, hanno meritato la vittoria. Gli spagnoli, illusi da una partenza sprint, hanno dovuto fare a meno del loro campioncino Sanahuja. Espulso a metà del 3° tempo, la sua assenza ha pesato definitivamente nell’economia di gioco degli iberici.

Thodoris Vlachos head coach della Grecia
Thodoris Vlachos head coach della Grecia

Al Settebello non resta che rimboccarsi le maniche, riordinare le idee e recuperare le energie. Per riuscire a battere la Spagna vice campione d’Europa e del mondo. A fine gara Sandro Campagna, allenatore del Settebello, visibilmente cortrariato, ha lamentato la scarsa condizione atletica dei suoi giocatori.

Sandro Campagna

La partita è la fotografia della situazione. Me l’aspettavo. La differenza era marcata. Ma quando non ci alleniamo e non facciamo un certo numero di partite questo è il risultato a cui andiamo incontro.

Per ovviare a questa mancanza, la nazionale italiana dovrà, giocoforza, appellarsi all’orgoglio dei suoi e chiudere con una vittoria il torneo. Ciò significherebbe staccare l’ultimo biglietto utile che porta dritto a Tbilisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Upcoming Events

error: Content is protected !!