Crea sito

Settebello, Sandro Campagna: la pallanuoto tornerà a primeggiare.

Li abbiamo visti arrivare bianchi e smagriti. Era il 3 giugno e dopo quasi 3 mesi di lockdown la pallanuoto e il Settebello hanno deciso di scommettere su sé stessi. Ventitré giocatori, più tre giovani talenti aggregati dell’Ortigia, capeggiati da Sandro Campagna, si sono ritrovati nella meravigliosa cornice di Siracusa. Per iniziare uno dei più lunghi collegiali della propria storia. E dare un segnale forte a tutto il mondo dello sport: la pallanuoto è viva ed ha voglia di ricominciare subito.

Sandro Campagna e il Settebello al collegiale di Siracusa
Sandro Campagna e il Settebello al collegiale di Siracusa

7 settimane intense per riprendere la forma e l’acquaticità. Un grande lavoro condotto dai tecnici e da tutto lo staff nel difficile compito di dare anche supporto psicologico ai ragazzi. Palestra, piscina e dal 18 giugno anche i primi incontri grazie alla normativa regionale. Ma anche tanti momenti di relax e per ricaricarsi, fra partite a paddle e qualche tuffo nell’incontaminata riserva del Plemmirio. Un percorso importante anche per fare squadra, per ritrovare unione e complicità. Fondamentali per formare un grande gruppo.

Il Settebello al collegiale di Siracusa
Il Settebello al collegiale di Siracusa

Li abbiamo accompagnati durante questo lungo percorso, cercando di raccontarli anche da un punto di vista umano. Ne è uscito un arcobaleno di personalità, caratteri, modi di essere e di apparire. Dagli istrionici Francesco di Fulvio e Mike Bodegas, ai carismatici Pietro Figlioli e Matteo Aicardi, alla enorme sensibilità di Chalo Echenique. Ed a tutti i giovani che hanno dato l’anima con il loro entusiasmo, umiltà, voglia di emergere. Come ogni strumento di una grande orchestra, ognuno dei ventisei campioni ha il proprio colore, il proprio timbro. Ognuno è perfetto incastro nella meravigliosa creatura che è il Settebello.

L'esultanza dei ragazzi del Settebello alla fine del collegiale
L’esultanza dei ragazzi del Settebello alla fine del collegiale

E poi c’è Sandro Campagna. Sempre attento, preparato, mai nulla lasciato al caso. Duro, quando serve, per aprirsi, un attimo dopo, in un grande sorriso. Il grande maestro d’orchestra di cui porteremo a lungo nelle orecchie le urla in piscina. Ma anche le battute, le grandi risate, la goliardia dei grandi uomini di sport. Perché anche questo è fare squadra. E noi, per un po’, ci siamo sentiti parte di loro. Il nostro video raccoglie l’ultimo allenamento alla Cittadella dello Sport e l’analisi conclusiva di Sandro Campagna. Che, come tutti i grandi condottieri, sa guardare con lucidità, lungimiranza ed ottimismo al futuro. L’unica vera ricetta per un domani migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!