Crea sito

Semifinale play-out A2M: Muri Antichi e Tuscolano si giocano la salvezza.

Un altro recupero da giocare. Questa volta parliamo della semifinale play-out che vedrà scendere in vasca, alla Piscina Scuderi di Catania, le formazioni di Muri Antichi e Tuscolano. Gli etnei devono smaltire la delusione per la mancata qualificazione ai play-off dopo la sconfitta, di qualche giorno fa, contro l’Acquachiara. I ragazzi di mister Scorza, assente in panchina quest’oggi per motivi di salute, dovranno mettere da parte le insicurezze degli ultimi tempi e puntare alla vittoria. I capitolini del Tuscolano, d’altra parte, hanno chiuso all’ultimo posto la regular season ma questo non deve far pensare ad una partita facile.

A guidare la squadra etnea, in assenza del loro coach abituale, il duo Cassone-Consoli. Entrambi avranno il compito di infondere sicurezza e tranquillità al gruppo che ha nelle corde la possibilità di raggiungere l’obiettivo minimo stagionale, una tranquilla salvezza.

Le sensazioni sono positive se ripenso soprattutto all’ottimo approccio che abbiamo avuto nell’ultima partita. Dispiace non avere Saro in panchina per un match come questo ammette – Cassone – ma questa partita è come un esame, a prescindere da chi ci sarà noi siamo già preparati e saremo a bordo vasca per aiutare i ragazzi. Conosco tanti giocatori del Tuscolano, molti sono di categoria, se li fai rimanere in partita sono una squadra davvero rognosa, quindi ancora una volta l’intensità e l’approccio saranno fondamentali. La loro arma migliore? Il contropiede. Noi dobbiamo giocare tranquilli a far valere le nostre individualità e dobbiamo essere bravi a giocare con parsimonia in attacco. Tuscolano è arrivata sesta e noi terzi, ma non vuol dire nulla, nella semifinale play-out cambia tutto e di questo ne siamo consapevoli. Siamo pronti per mettere cuore e grinta in vasca.

Dino Cassone
Il giocatore Manfredi Iula autore di 4 reti in questa stagione.

 

I ragazzi di mister Neroni produrranno il massimo sforzo per conquistarsi la salvezza anticipata ma i valori in vasca tra le due squadre sono sbilanciati in favore dei siciliani. I capitolini possono contare su alcune buone individualità come il portiere Correggia, il maltese Gambin e Manfredi Iula. Un gruppo, quello del Tuscolano, molto affiatato e capace di sorprendere. La squadra etnea può contare su diverse soluzioni e dispone di campioni di grande esperienza come Zovko, Tringali e Camilleri. Ironia della sorte e di questa formula che l’ha condannata a giocarsi la salvezza dopo esser stata vicinissima alla semifinale. Il match avrà inizio alle ore 16:30 mentre a gara 2 è prevista, invece, per sabato 19/06.

 

 

Gaetano Nardone

Sono laureato in relazioni internazionali e trasformazione dei conflitti. Dai racconti delle persone vulnerabili nasce la mia passione per la scrittura. Mi occupo da anni di migrazione ed integrazione e di Balcani dove da volontario mi sono occupato di scrittura e redazione di articoli e reportage sul campo. Lo sport, particolarmente quello di squadra, è stato sempre al centro dei miei interessi e studi, inteso come strumento di aggregazione, integrazione ed inclusione sociale.

error: Content is protected !!