Crea sito

Pallanuoto, Coppa Italia: capitan Picozzi trascina la SIS Roma in finale.

Se qualcuno si fosse perso questa semifinale, pensando che dopo la partita di campionato il risultato fosse scontato, vale davvero rivederla. La partita fra SIS Roma e Antenore Plebiscito Padova ha lasciato tuti sospesi fino all’ultimo secondo.

Fino a quell’ultima occasione a pochi secondi dal fischio finale che poteva dare il pareggio alle Venete. Dopo una partenza vigorosa del Plebiscito, la squadra di Marco Capanna si è ricompattata. E trascinata da capitan Domitilla Picozzi è riuscita a centrare l’impresa di battere le numero uno in campionato per 9-8.

Domitilla Picozzi al tiro contro il portiere del Plebiscito Laura Teani
Domitilla Picozzi al tiro contro il portiere del Plebiscito Laura Teani

Delusione in casa Padova, testimoniata dal capitano Laura Teani:

“Una sconfitta che brucia tantissimo e che sarà dura da digerire. Soprattutto perché sento, sia personalmente sia di squadra, che oggi non abbiamo dato tutto quello che dovevamo. E quando la situazione è questa fa ancora più male. Onore alle avversarie, ovviamente, perché hanno giocato bene. Sicuramente meglio di noi. Ma penso che non abbiamo messo in atto il miglior Padova delle ultime partite. Siamo partite molto bene ma, ad un certo punto, abbiamo perso la lucidità, la calma, la tranquillità. Quello che ci ha fatto andare bene nei primi due tempi. E non siamo riuscite più a ritrovarla. E’ il nostro più grande difetto, perderci quando le cose non vanno bene.”

picozzi sis roma
Domitilla Picozzi (SIS Roma)

Le parole del fantastico capitano della SIS Roma, Domitilla Picozzi

picozzi sis roma
Domitilla Picozzi (SIS Roma)

“Sono molto contenta ma questa è la vittoria dell’unità del gruppo. Che ci ha creduto fino all’ultimo. I gol c’è qualcuno che li deve segnare però il successo si costruisce tutte assieme. Dal primo all’ultimo quarto senza mai perdere convinzione e lucidità. Dopo essere state sotto 3-1 nel primo tempo con tanti errori che dovremo rivedere. Però ci abbiamo creduto e sapevamo che ogni azione ci avrebbe portato alla fine. Ora ci riprendiamo e abbiamo un po’ di tempo per riposarci, per riprenderci. E sapere chi sarà il nostro avversario di domani. E’ importantissimo ritrovare subito la concentrazione e la carica per la finale. La partita di oggi sarà motivante e saremo pronte per domani.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!