Crea sito

Pallanuoto A1, play out: la retrocessione si decide sabato 29 maggio.

Campionato di pallanuoto di A1 ancora tutto aperto per quanto riguarda il girone play out che decide chi dovrà retrocedere in A2. Prima delle partite di ieri, penultimo turno, sembrava che la Florentia, ultima a 3 punti, fosse la predestinata all’ultimo posto. Ma la vittoria dei gigliati a Roma e la contemporanea sconfitta del Metanopoli, penultimo a 6 punti, contro la Lazio ha riaperto i giochi.

metanopoli florentia RN Florentia sconfitta il coach della Florentia Minetti
Il coach della Florentia Luca Minetti

L’attuale classifica del girone di play out di pallanuoto A1 vede, quindi, appaiate le due formazioni. Che si giocheranno tutto nel match che le vedrà di fronte, a Firenze, sabato 29 maggio. Per la Florentia la vittoria al Foro Italico, contro la Roma, per 7-10 vale oro, trascinata dall’esperto Matteo Astarita autore di 5 reti. La sintesi dell’incontro nelle parole del tecnico Luca Minetti: “Faccio i complimenti ai ragazzi perché arrivare a giocarci la permanenza in serie A1 all’ultima giornata è qualcosa di straordinario. Ora tutto dipenderà da noi, restiamo uniti e facciamo l’ultimo sforzo per realizzare il nostro sogno” .

Alessandro Di Somma (Pallanuoto Metanopoli)
Alessandro Di Somma (Pallanuoto Metanopoli)

Tutt’altra atmosfera quella che si respira a Milano dove la Lazio è andata a fare bottino pieno. Per i laziali è stato un 9-10 che ha significato la quota salvezza. Le parole del centroboa della Waterpolo Milano, Tommaso Busilacchi, descrivono bene la partita dei meneghini: “E’ la seconda occasione che abbiamo perso ed è la seconda volta che vediamo festeggiare gli altri. C’è una grande rabbia e dobbiamo cercare di fare una settimana assolutamente concentrati verso l’obiettivo. Ancora non è deciso nulla, non è perso niente. Sono venute fuori le criticità che abbiamo da tutto l’anno. Nei momenti difficili viene fuori più la paura che la voglia di fare. Dobbiamo lavorare su questo ed essere più consapevoli dei nostri mezzi. Davanti, quando bisognava metterla dentro, abbiamo avuto paura. Abbiamo sprecato molti uomini in più senza tirare e a questo livello, con questa posta in palio, non è una cosa possibile.”

Tutti gli articoli di A1 Maschile

error: Content is protected !!