Crea sito

Pallanuoto A1 femminile: l’Ekipe Orizzonte espugna ancora Roma.

Nel campionato di pallanuoto di A1 femminile l’Ekipe Orizzonte va prendersi i 3 punti in casa della SIS Roma vincendo per 6-8. Una partita combattuta e tirata per 4 tempi di cui 2 chiusi in perfetta parità. Ma non è un caso che è la quarta vittoria di stagione dell’Ekipe Orizzonte sulle romane. La differenza fra le ragazze di Martina Miceli si è vista, soprattutto, in difesa, dove hanno costruito la vittoria. Con una strepitosa Giulia Gorlero capace di leggere le azioni avversarie e farsi trovare sempre nella giusta posizione. Un gruppo che, dopo il passaggio a vuoto con Padova, ha confermato tutto il proprio valore.

pallanuoto a1 femminile orizzonte
Arianna Garibotti e Rosaria Aiello (Ekipe Orizzonte)

Nella prima frazione le catanesi cercano subito lo strappo. Dopo la prima rete di Giulia Emmolo e la risposta della Galardi, L’Ekipe Orizzonte allunga a +2 con Laura Barzon e Rosaria Aiello. Le romane non ci stanno e si buttano in attacco trovando prima il -1 con la Picozzi e agguantando il pareggio con la Avegno.

Arianna Garibotti e Rosaria Aiello (Ekipe Orizzonte)
Sofia Giustini in attacco (SIS Roma) contrastata da Giulia Viacava (Ekipe Orizzonte)

Ad un primo tempo brillante e ben giocato da entrambe le formazioni segue una seconda frazione in cui dominano gli errori. Non a caso occorrono 5:31 dall’inizio per vedere l’unica rete: è Jelena Vucovic che riesce a mettere la palla dietro il portiere e far chiudere la metà gara in vantaggio per la propria squadra.

Claudia Marletta (Ekipe Orizzonte) in attacco
Claudia Marletta (Ekipe Orizzonte) in attacco

Ripresa della partita con la SIS Roma che riesce ad agguantare il pareggio in superiorità numerica con Silvia Avegno. Seguono 2 rigori, i primo a favore dell’Ekipe Orizzonte trasformato da Claudia Marletta. E il secondo per la SIS, che già aveva recriminato un 5 metri poco prima, finalizzato dalla Storai. Ma è ancora l’Ekipe Orizzonte a ritrovare il vantaggio, con Valeria Palmieri, a 6:18, che permette di andare alla pausa in vantaggio le etnee.

Valeria Palmieri (Ekipe Orizzonte) contrastata dalla difesa avversaria
Valeria Palmieri (Ekipe Orizzonte) contrastata dalla difesa avversaria

Ultima frazione con le catanesi ancora protagoniste: prima Arianna Garibotti e dopo Valeria Palmieri riescono a portare il punteggio a +3 a 2:34 dal fischio finale. Ed a mettere una pietra sulla vittoria finale. Sofia Giustini riesce a ridurre lo svantaggio, andando a segno a 2 minuti dalla fine. Ma, a quel punto, per le esperte giocatrici dell’Ekipe è bastato controllare la partita. Le parole a fine gara di Giulia Gorlero.

Giulia Gorlero (Ekipe Orizzonte)
Giulia Gorlero (Ekipe Orizzonte)

E’ stata una bella partita, in acqua abbiamo messo tutto. Anche per riscattarci dalla partita con il Padova. Mi è piaciuta anche perché è tutta la settimana che lavoriamo forte e concentrate. Martina ci sta facendo un bel mazzo. Ed è bello perché ci fidiamo di lei e di Renato Caruso, il nostro preparatore. Arriveremo con una buona condizione in Coppa Italia. Oggi abbiamo messo testa sulle cose che la nostra allenatrice ci ha chiesto. Soprattutto in difesa mi sono piaciute le mie compagne perché hanno fatto un gran lavoro di squadra. Ora ci godiamo la Pasqua e poi subito pronte, da lunedì, con il solo obiettivo di andare a vincere la Coppa Italia. Giulia Gorlero

Il commento del tecnico della SIS, Marco Capanna.

Il tecnico della SIS Roma, Marco Capanna.
Il tecnico della SIS Roma, Marco Capanna.

In acqua per 4 tempi c’è stata quella differenza già evidenziata nelle ultime partite. Abbiamo ancora tante cose da sistemare. Forse nel momento migliore, sotto il punto di vista del punteggio, abbiamo mostrato la nostra versione più disordinata. Abbiamo preso qualche gol facile che, con squadre così strutturate, non bisogna subire. Siamo sulla strada buona per oggi e per il futuro. Abbiamo cercato di fare anche qualcosa di diverso per mettere in difficoltà una squadra che ci conosce bene. Ma il nostro attacco è stato statico e, soprattutto, distante. Non abbiamo rispettato neanche le posizioni giuste. Sicuramente c’è ancora tanto da migliorare. Ma è una squadra che ha tanta voglia di lottare. Non vogliamo sbagliare nella prossima competizione, nella Coppa Italia. E non sbaglieremo.

Marco Capanna

Tutti gli articoli sul campionato di pallanuoto femminile di A1

Filippo Sicali

Filippo Sicali

Laureato in Economia e Commercio, esperto di marketing e fotografia, ho cercato di coniugare la conoscenza della composizione dell'immagine con i moderni linguaggi digitali. Co-founder nel 2019 del progetto MFSport.net, con una linea editoriale snella ma completa, che basa sull'immagine la forza comunicativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!