l’Italia U20 fra i top 4 mondiali. Oggi il Montenegro per arrivare in finale.

Un’Italia U20, sempre più matura e concreta, ha vinto ieri la gara di quarti di finale del mondiale di pallanuoto di categoria contro la Spagna, per 11-9, approdando nella top 4. Gli azzurri, trascinati da capitan Pippo Ferrero e da Matteo Iocchi Gratta, autori entrambi di 3 reti nei tempi regolamentari, hanno disputato una partita testa a testa con gli insidiosi avversari. Che, ricordiamo, arrivavano imbattuti dal girone di qualificazione. L’Italia, avanti per due volte nella prima frazione (2:1, 3:2), ha chiuso in svantaggio di una rete, 4-3 per la Spagna, all’intervallo lungo. Dopo un terzo tempo equilibrato, ci pensa Iocchi Gratta, con due rigori, ad agguantare prima il pareggio e poi il vantaggio. Portando gli azzurri in vantaggio sul 7-6 a 2’30” dal fischio finale. Ma nel finale gli spagnoli riescono a trovare il gol del pareggio, su uomo in più, portando la partita ai rigori.

italia u20
Roberto Spinelli

E davanti alla prova dai 5 metri, gli azzurri si sono dimostrati freddi e sicuri. Gli spagnoli sbagliano il primo tiro, colpendo il palo, e il terzo viene bloccato da Spinelli. L’Italia infila, invece, una sequenza perfetta e il quarto rigore, siglato da Mladossich fa esplodere di gioia la panchina. E consegna, meritatamente, la semifinale agli azzurri. Una squadra che abbiamo visto in continua crescita durante il torneo, che ha trovato il proprio perno nel proprio capitano, Filippo Ferrero, bravo sia a regolare il gioco sia in fase realizzativa. Matteo Iocchi Gratta, Andrea Mladossich e Davide Occhione si stanno rivelando sempre lucidi e concreti, capaci di colpire in maniera efficace gli avversari. Ancora da mettere a punto la fase sull’uomo in più, in cui ieri la nostra nazionale è stata poco incisiva.

Le altre partite di quarti di finale

Danilo Radovic (MNE)

Avversaria di oggi dell’Italia è il Montenegro, che ieri ha spazzato via gli USA con un pesante 17-5. Già alla fine del primo tempo, i montenegrini erano avanti di 4 reti e non hanno mollato per tutta la partita, ampliando, fino al risultato finale, il loro vantaggio. Nel classico duello della pallanuoto fra Serbia e Croazia la prima è riuscita ad avere la meglio per 10-12. Partita molto equilibrata chiusa sul 6-6 all’intervallo lungo. Nel terzo tempo la Serbia riesce ad andare sul +2 ma vengono ripresi dagli avversari a 23″ dalla fine. Un gol del serbo Stanojevic ha chiuso la terza frazione, regalando alla propria squadra un vantaggio di 9:8. Ultima frazione con un iniziale break serbo di 3 reti che ha finito per essere fondamentale ai fini della vittoria. Quarto incontro giocato quello fra Ungheria e Grecia con i magiari che hanno avuto la meglio sui detentori del titolo per 11-9. Dopo aver vinto i mondiali di Belgrado nel 2017 e del Kuwait nel 2019, i greci non riescono ad approdare alla fase finale, bloccati dagli ungheresi che riescono a dominare la parte centrale della gara.

Le partite di oggi

4 SETTEMBRE

Semifinali 1° – 4°
Serbia – Ungheria (18:00)
Italia – Montenegro (19:30)

Filippo Sicali

Laureato in Economia e Commercio, esperto di marketing e fotografia, ho cercato di coniugare la conoscenza della composizione dell'immagine con i moderni linguaggi digitali. Co-founder nel 2019 del progetto MFSport.net, con una linea editoriale snella ma completa, che basa sull'immagine la forza comunicativa.