Crea sito

Len Champions League: il Brescia batte i campioni d’Europa in carica.

Con una partita capolavoro l’AN Brescia vince sui campioni d’Europa in carica del Ferencvaros per 9-6. Grazie a questi 3 punti l’AN Brescia sale a quota 18 punti nel girone B e agguanta il quarto successo in altrettante partite. La formazione di Alessandro Bovo inizia forte il primo quarto andando segno tre volte con la doppietta di Maro Jokovic e il goal in superiorità numerica di Vincenzo Renzuto. il Ferencvaros però non demorde e reagisce trovando i goal in rapida sequenza con Jaksic, Zalanki e ancora una volta Jaksic a un minuto dalla fine del primo periodo.

Maro Jokovic (AN Brescia)
Maro Jokovic (AN Brescia)

Nel secondo parziale l’An Brescia tiene alto il ritmo della sua partita muovendo bene il pallone. La difesa del Ferencvaros soffre la velocità dei leoni che vanno in gol con Alesiani, Vlachopoulos e Vincenzo Renzuto su rigore. Ottima anche la fase difensiva che lascia a bocca asciutta l’attacco avversario. Nel terzo parziale i magiari trovano subito il gol con Zalanki e dopo 5 minuti di botta e risposta, i campioni in carica trovano ancora la rete con un altro mancino: Marton Vamos. L’unica rete da Leni a Brescia porta la firma di Giacomo Cannella che a due minuti dalla fine ristabilisce il +2.

Marco Del Lungo (AN Brescia)
Marco Del Lungo (AN Brescia)

Nel quarto parziale l’AN Brescia deve fare a meno di Marco Del Lungo per brutalità al suo posto Matteo Gianazza. Il giovane classe 99 si fa trovare prontissimo respingendo tre tiri avversari. Di Somma a 6 minuti dalla fine pesca l’8-5 che dà più serenità ai compagni. Ancora Vamos cerca di caricare i suoi firmando il meno due, ma Aggelos Vlachopulous a 3 minuti dalla fine stampa il 9-6 finale. Così Sandro Bovo a fine match.

Alessandro Bovo coach dell'AN Brescia
Alessandro Bovo coach dell’AN Brescia

Siamo stati aggressivi, abbiamo avuto un buon atteggiamento per tutta la partita. Era la quarta partita in quattro giorni e l’abbiamo affrontata con la cattiveria. Sicuramente abbiamo commesso qualche errore a causa della grande caratura dei nostri avversari. Questo è un grande segnale per noi siamo una squadra che vuole fare bene. Oggi Matteo è stato bravo entrato bene e c’è dato una grande mano.

Questo il commento di Jacopo Alesiani

Abbiamo giocato veramente bene da squadra. Uniti anche nel momento di difficoltà quando Marco è stato espulso. A livello caratteriale questa vittoria ci aiuta tantissimo e arriveremo con questo entusiasmo anche nelle prossime partite di Champions. Ogni partita dimostriamo di essere uniti. E questo è un segnale anche per le altre squadre.

error: Content is protected !!