Girone Nord, risultati: De Akker a valanga, Bogliasco e President avanti.

I risultati della 3a giornata del campionato di A2 maschile girone nord vedono vittoriose tutte le squadre in casa. Un trio al comando. La De Akker, che travolge 20 a 4 la Crocera Stadium, il Bogliasco che liquida 13 a 5 la Como Nuoto e la President Bologna che batte di misura la RN Arenzano. Riscatto della RN Camogli che ritrova la vittoria nel match contro il Brescia Waterpolo. Sorrisi anche per il Lavagna ’90 e la Reale Mutua Torino ’81.

I risultati e i commenti della 3a giornata

SPAZIO R.N. CAMOGLI – BRESCIA WATERPOLO (11 – 7); ritorno alla vittoria per i bianconeri di Temellini (Uras al suo posto nelle ultime partite) che riscattano così la sconfitta di una settimana fa a Como. Parte contratta la formazione locale che subisce il gioco degli ospiti vogliosi di cogliere i primi 3 punti della stagione. I bresciani non avevano fatto i conti, però, con l’attaccante Edoardo Caliogna che trascina, in vasca e nello score personale (5 reti), i compagni alla vittoria.

DE AKKER TEAM – CROCERA STADIUM (20 – 4); una De AKker travolgente e micidiale guadagna la terza vittoria su tre partite e lo fa con i suoi pezzi da “90”. Il mancino Edoardo Manzi segna in questo match 6 reti. A suscitare scalpore sono le 5 reti segnate dall’ex centroboa del Settebello, oggi 43enne, Arnaldo Deserti. Un doppio 6 a 0 nel 2° e 4° parziale stendono i liguri che confermano la grande forza del sette bolognese capolista nel girone nord.

BOGLIASCO 1951 – COMO NUOTO RECOARO (13 – 5); alla Vassallo arrivava una temibile Como Nuoto vittoriosa in casa contro la RN Camogli. I ragazzi di Magalotti partono subito forte e vanno già sul 5 a 1 nel primo parziale. Trascinata dai fratelli Brambilla Di Civesio, la squadra ligure smorza la rimonta lariana e negli ultimi parziali, con un 6 a 0 complessivo, non dà scampo al Como.

Il Bogliasco in azione nella foto di Carlo Rinaldi – foto gentilmente concessa da ufficio stampa Bogliasco

LAVAGNA 90 – R.N. IMPERIA 57 (9 – 5); prima vittoria stagionale per il Lavagna ’90 che fa suo il derby contro la neopromossa Imperia grazie al poker siglato da Luca Pedroni. I giocatori di mister Martini soffrono per due tempi gli ospiti giallorossi che sprecano tante superiorità numeriche. Nel 3° e 4° tempo la formazione di casa ribalta il match e porta a casa la prima importante vittoria.

REALE MUTUA TORINO 81 IREN – TELEMEDICO SPORTIVA STURLA (16 – 9); partita a fari spenti e senza il favore dei pronostici, la Reale Mutua Torino vince la sua seconda partita e resta in scia del trio capolista. La Sportiva Sturla lotta e resta in partita per due tempi e mezzo (fino al 6 a 6) poi è il Colombo show (6 reti totali per lui). Guidata dall’intelligenza tattica di Lisica e dai suoi gol (3 reti per lui) la squadra piemontese prende il largo nell’ultimo parziale. In evidenza anche Cigolini (nella foto di copertina di Maurizio Valletta) con tre gol all’attivo per lui.

PRESIDENT BOLOGNA – R.N. ARENZANO (15 – 14); bella e ricca di gol la sfida tra Presidente Bologna e RN Arenzano. Le due squadre hanno dato vita ad un match molto combattuto, vinto nel finale dai bolognesi di mister Risso. I felsinei conducono i primi due parziali, vinti di misura, grazie all’ottima prova dell’ungherese Bruno Kadar (4). Accorciano le distanze, nel terzo tempo, i biancoverdi di mister Patchaliev, grazie alle reti di Ghillino (4) e Bruzzone (5) abili a trafiggere il portiere avversario. Finisce in parità l’ultimo parziale e così la President si tiene stretta la vetta del girone nord.

Per ulteriori dettagli si consiglia di visitare il sito della FIN.

Gaetano Nardone

Sono laureato in relazioni internazionali e trasformazione dei conflitti. Dai racconti delle persone vulnerabili nasce la mia passione per la scrittura. Mi occupo da anni di migrazione ed integrazione e di Balcani dove da volontario mi sono occupato di scrittura e redazione di articoli e reportage sul campo. Lo sport, particolarmente quello di squadra, è stato sempre al centro dei miei interessi e studi, inteso come strumento di aggregazione, integrazione ed inclusione sociale.