Crea sito

CC Ortigia, Stefano Tempesti: quando una sconfitta suona la sveglia.

L’esaltante qualificazione alla Champions League, ha proiettato il Circolo Canottieri Ortigia nella sfera più alta della pallanuoto mondiale. Un percorso tra alti e bassi, come era facile presupporre, andando ad affrontare compagini storicamente strutturate e con tanta esperienza a questi livelli. Un primo passo importante, però, per aspirare a scalare le vette più alte della pallanuoto. L’ultimo round di Champions ha però presentato più ombre che luci. E la sconfitta di Savona in campionato ha evidenziato come il lungo e faticoso percorso di quest’anno abbia lasciato delle scorie da un punto di vista fisico e mentale.

Stefano Tempesti (CC Ortigia)
Stefano Tempesti (CC Ortigia)

La pausa più lunga, dato il posticipo della final four di Coppa Italia, è l’occasione per il Circolo di riprendere quella condizione necessaria a giocarsi la parte più importante della stagione. 3 impegni importanti attendono la squadra siciliana: campionato, Coppa Italia e Champions League. Ne abbiamo parlato con Stefano Tempesti cercando, attraverso la sua immensa esperienza, di trovare la chiave di lettura per affrontare questo delicato passaggio di stagione.

Stefano Tempesti (CC Ortigia)
Stefano Tempesti (CC Ortigia)

Sicuramente questo è un momento di flessione del rendimento. La mia è, comunque, una visione ottimistica. Ci siamo scontrati con grandissime squadre tutte con grandi obiettivi. É normale che in un anno ci possano essere delle sconfitte. Se non avessimo fatto le coppe avremmo potuto fare un super campionato. Adesso c’è da riflettere. E l’unica soluzione è sempre il lavoro, la concentrazione, la serietà, l’allenamento e la preparazione per le prossime partite.

Stefano Tempesti (CC Ortigia)
Stefano Tempesti (CC Ortigia)

I prossimi incontri di campionato li affronteremo a testa alta. La sconfitta di Savona non influirà sul nostro proseguo di campionato. Dovremo affrontare squadre che sono più titolate e lo faremo sempre giocandoci tutto. Lo stesso avverrà per la Coppa Italia. La sconfitta con il Savona è stata una bella sveglia per tutti. Adesso bisogna, a mente fredda, analizzare gli errori e cercare di correggerli.

Stefano Tempesti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!